UNISCITI A NOI

L’associazione ONLUS Psicologi per i Popoli Lazio è un’associazione di volontariato di psicologia dell’emergenza con diverse convenzioni stipulate sul territorio regionale e nazionale tra cui ARES 118, Municipio Roma VIII, Guardia di Finanza e Polizia di Stato.

Per adempiere alle esigenze operative richieste stiamo cercando psicologi volontari che vogliano mettersi in gioco fornendo il loro apporto tecnico-professionale e accrescendo il proprio bagaglio di competenze pratiche nel settore della psicologia dell’emergenza e psicotraumatologia.

REQUISITI

I candidati dovranno possedere laurea specialistica in Psicologia e abilitazione professionale con iscrizione all’Albo A del proprio ordine territoriale. Eventuale Master in Psicologia dell’emergenza e/o diploma di scuola di specializzazione in psicoterapia costituirà titolo preferenziale. Dovranno, inoltre, possedere dinamicità, disponibilità al pronto impiego operativo e attitudini pro-sociali e pro-attive.

COSA OFFRIAMO

Offriamo la possibilità di accrescere le proprie competenze professionali attraverso formazione di alto profilo mediante Campi Scuola nazionali di Psicologia dell’emergenza, formazione esperienziale e supervisione da parte di soci esperti sui casi pratici. Offriamo, inoltre, la possibilità di entrare a contatto con le realtà istituzionali locali e nazionali e crearsi un bagaglio esperienziale ricco e variegato che abbraccia le varie branche della psicologia d’emergenza.

PER CANDIDARSI

Inviare una richiesta a candidatipxp@gmail.com spiegando in breve le motivazioni ad intraprendere questo percorso e allegando il proprio CV. Dopo che il consiglio direttivo avrà approvato la richiesta, sarà possibile iscriversi all’Associazione.

COME DIVENTARE SOCIO

Possono iscriversi all’Associazione tutti coloro che si riconoscono nello Statuto ed intendono collaborare per il raggiungimento dello scopo sociale.

La quota di iscrizione annua è di € 75,00 (comprensiva di assicurazione).

I soci hanno diritto:

  • di partecipare alle Assemblee (se in regola con la quota associativa) e di votare direttamente o con delega scritta
  • di partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo
  • di partecipare alle attività promosse dall’Associazione
  • di far parte di una o più aree di attività in cui si articola il lavoro dell’Associazione
  • di proporre al Consiglio Direttivo nuove attività o iniziative